Il nutrizionista ha il compito di dare una coscienza alimentare al singolo paziente e di garantire il raggiungimento ed il mantenimento di determinati obiettivi di salute, peso e benessere.

Il nutrizionista non si consulta solo per dimagrire, ma soprattutto per ottenere un miglior rapporto con il cibo, e iniziare a nutrire un sano interesse verso la propria alimentazione, salute e benessere in generale.

La parola "dieta" viene associata spesso al "concetto di perdita di peso", ad un’alimentazione restrittiva che fa pensare quindi ad un’alimentazione "povera", ripetitiva e mortificante per il palato e lo spirito. In realtà, "dieta" è un termine utilizzato sin dall'antichità da Greci e Romani per indicare semplicemente un regime alimentare equilibrato, un insieme di regole da utilizzare tutti i giorni il cibo come strumento di buona salute, del tutto privo di connotazione punitiva o restrittiva.

Il nutrizionista propone un regime alimentare corretto costruito su misura in base allo stile di vita del paziente. La “dieta” - o, più correttamente, piano alimentare - elaborata e proposta dal professionista, prevede l'assunzione di tutte le sostanze necessarie al nostro organismo per poter funzionare al meglio e mantenersi in salute, ponendo l'attenzione alla qualità di ciò che mangiamo, non solo alla quantità.

La regola da tener sempre presente è quella che una sana alimentazione significa stile di vita più salutare e ciò aiuta a prevenire l’insorgere di malattie, ad avere una minore incidenza di tumori, di malattie cardiovascolari ed altre patologie legate anche alle abitudini alimentari.

Di cosa si occupa il nutrizionista?

Il nutrizionista si occupa di alimentazione in senso generale, in condizioni fisiologiche e patologiche accertate dal medico, di intolleranze e consigli di benessere attraverso l'alimentazione. Il nutrizionista offre consulenze ed elabora programmi nutrizionali personalizzati.

Il nutrizionista, in particolare, si occupa di:

  • Fornire consigli nutrizionali per una sana ed equilibrata alimentazione
  • Analizzare le abitudini alimentari del paziente e fornirgli consigli personalizzati
  • Aiutare a raggiungere e mantenimere il peso-forma
  • Aiutare il paziente ad affrontare problematiche come sovrappeso e obesità, ma anche sottopeso e stati di deperimento dovuti a distrurbi alimentari

Rientrano nel campo del nutrizionista:

  • Alimentazione e patologie gastrointestinali (reflusso, gastralgie, colon irritabile, stipsi...)
  • Alimentazione e dislipidemie (ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia)
  • Alimentazione e patologie cardiovascolari - ipertensione
  • Alimentazione in gravidanza e allattamento
  • Alimentazione e diabete - patologie metaboliche
  • Alimentazione e patologie renali - calcolosi
  • Alimentazione e menopausa – osteoporosi
  • Alimentazione per gli sportivi
  • Alimentazione durante la crescita e prevenzione obesità
  • Alimentazione e benessere della pelle - "antiossidante"
  • Alimentazione e dieta a zona
  • Alimentazione ed allergie alimentari/respiratorie/nickel
  • Alimentazione e intolleranze alimentari
  • Alimentazione e celiachia - intolleranza al lattosio

Prenota una vista con un nutrizionista a Busto Arsizio

Se avete la necessità di ricevere una consulenza da un Nutrizionista a Busto Arsizio, con pluriennale esperienza, non esitate a contattarci. Presso il nostro centro, sito in via San Michele 2 a Busto Arsizio, è possibile prenotare una visita con un nutrizionista col quale elaborare un piano alimentare personalizzato.

Presso il nostro centro, a richiesta, è possibile effettuare:

  • Plicometria: è la misura del grasso corporeo sottocutaneo. Si effettua tramite il plicometro che rileva lo spessore delle pliche cutanee in particolari zone del corpo. Lo spessore del pannicolo adiposo sottocutaneo (pliche), attraverso equazioni di predizione, consente di stimare la quantità di tessuto adiposo corporeo totale.
  • Bioimpedenziometria: viene misurata l'impedenza del corpo al passaggio di una corrente elettrica a bassa potenza ed alta resistenza (50 kHz) al fine di determinare la composizione corporea (è usata per stimare le percentuali di massa magra, massa grassa, massa cellulare, acqua intracellulare, acqua extracellulare).
  • Misurazione delle circonferenze corporee: sono utilizzate per valutare la crescita, il rischio cardio-vascolare, lo stato di nutrizione e la costituzione corporea.
  • Analisi della cellulite (ritenzione idrica): identifica il grado di idratazione di un tessuto tramite semplici manovre che vanno dal pizzicore, alla valutazione della temperatura locale, alla valutazione di fossette, pelle a materasso e pelle a buccia d'arancia.
  • Anamnesi nutrizionale: consiste nella raccolta delle informazioni riguardanti le abitudini nutrizionali, di vita e di attività fisica del paziente. Vengono, inoltre raccolte tutte le informazioni che riguardano eventuali stati di patologia cronica o acuta precedentemente accertate e diagnosticate dal medico curante.
  • Composizione piani nutrizionali personalizzati: viene elaborato un piano nutrizionale bilanciato ed equilibrato dal punto di vista dei macronutrienti e dei micronutrienti.
  • Test genetico: è un test indolore e non invasivo che si esegue analizzando un campione di saliva prelevato direttamente dal paziente sfregando un brush sulla mucosa interna della bocca. E' un esame del DNA, che permette di analizzare alcuni gruppi di geni predittivi delle patologie che potranno presentarsi in futuro se non si effettueranno delle modifiche della propria alimentazione e del proprio stile di vita (il test genetico non può essere usato per diagnosticare o valutare la prognosi di una patologia).

Presso il nostro ambulatorio polispecialistico ricevono i seguenti Nutrizionisti:
Dott. Francesco Mulé

Contattaci per fissare un appuntamento

Compila il modulo di contatto oppure chiamaci subito