Notizia pubblicata il 25/03/2019

I primi cambiamenti che si osservano a livello di tale articolazione si manifestano durante l’ adolescenza e si consolidano tra i 30 e i 60 anni (circa); per un secolo si è dibattuto sulle cause intrinseche ed estrinseche di tale patologia.

 

I fattori intrinsechi sono rappresentati dalla genetica, in particolare da fattori ereditabili quali una determinata formula metatarsale, l’ altezza dell’ arco del piede e l’ ipermobilità. In condizioni di particolare lassità legamentosa, in alcune sindromi come quelle di Marfan,Ehler-Danlos e/o artrire reumatoide, è più comune ritrovare un alluce valgo ed è più difficile da trattare. Esistono invece prove di efficacia contrastanti relative alle correlazioni di natura biomeccanica tra alluce valgo e piede piatto, mentre la rigidità della fascia plantare e del tendine di Achille sembrerebbero implicati nell’ aumento della deformità a carico del primo raggio del piede.

 

I fattori estrinsechi correlati con la progressione della deformità sono l’ eccessivo utilizzo di calzature con tacco molto alto, punta eccessivamente stretta il che determina un eccessivo carico sull’ avampiede. Esistono deboli correlazioni con l’ attività di ballo ed altrettante deboli correlazioni con l’ obesità. Per quanto riguarda l’ uso di calzature invece, si osserva una bassa incidenza in tutti quei paesi dove si utilizzano poco le scarpe e si tende a camminare a piedi nudi (questo valorizza il ruolo fondamentale del piede come recettore posturale), mentre aumenta in tutti quei paesi dove la moda costringe e stringe il piede in posizioni non naturali.

 

Dalla letteratura medica e dall’ esperienza si possono ricavare alcuni protocolli di trattamento che hanno dimostrato una buona efficacia di intervento.

Presso Fysiolab srl si segue il seguente protocollo:

Terapia manuale specifica, stretching del tendine achilleo, esercizi di rinforzo isometrici in progressione per i flessori plantari dell’ alluce (questo determina miglioramenti significativi del dolore e dello stato funzionale misurato con l’impego di specifiche scale di valutazione).

 

Presso Fysiolab srl si cerca il percorso riabilitativo e/o conservativo migliore per ogni paziente utilizzando le conoscenze mediche-scientifiche in nostro possesso.

 

Per qualunque informazione contatta pure lo 0331627267 e riceverai tutte le informazioni che cerchi!

 

Come sempre, un caro saluto a tutti quelli che sono arrivati alla finedell’articolo.

Lucidi Alberto -Fisioterapista presso Fysiolab Srl-

Contattaci per fissare un appuntamento

Compila il modulo di contatto oppure chiamaci subito